Dall’ ENEA le linee guida per il monitoraggio

Home / news / Dall’ ENEA le linee guida per il monitoraggio

Dall’ ENEA le linee guida per il monitoraggio

Pubblicate dall’ ENEA le linee guida per il monitoraggio nel settore industriale per le Diagnosi Energetiche, ex art. 8 D. Lgs. 102/2014 

Il documento fornisce indicazioni sulle modalità per lo svolgimento del piano di monitoraggio a supporto delle diagnosi energetiche previste dall’ art. 8 del D. Lgs. 102/2014, in osservanza dell’articolo suddetto e dei “Chiarimenti in materia di diagnosi energetica nelle imprese” pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Ministero, nei chiarimenti infatti, afferma che: “Una volta definito l’insieme delle aree funzionali e determinato il peso energetico di ognuna di esse a mezzo di valutazioni progettuali e strumentali, si dovrà definire l’implementazione del piano di monitoraggio permanente in modo sia da tener sotto controllo continuo i dati significativi del contesto aziendale, che per acquisire informazioni utili al processo gestionale e dare il giusto peso energetico allo specifico prodotto realizzato o al servizio erogato.”

Ciò vuol dire che, i siti che risultavano essere soggetti obbligati a diagnosi energetica alla scadenza del 2015, e che dovranno redigere obbligatoriamente una nuova Diagnosi entro il 2019, dovranno avere un sistema di monitoraggio che storicizzi i dati di consumo riferiti all’anno precedente, quindi a partire dal primo gennaio 2018.

Le linee guida ENEA danno delle indicazioni su come dovrà essere svolto il piano di monitoraggio.

Nelle diagnosi successive alla prima, per le aree funzionali, dovrà essere implementata una strategia di monitoraggio che, attraverso un’opportuna copertura di sistemi di strumentazione, di verifica e gestione, farà in modo che i parametri energetici siano tenuti sotto controllo per garantire un’affidabilità crescente.

Sono ammessi misuratori esistenti o nuovi misuratori, che siano conformi agli standard nazionali e internazionali di riferimento (ISO, UNI, etc)

Il monitoraggio, non è solo uno strumento per rilevare i dati di consumo ai fini della diagnosi energetica, ma è anche e soprattutto un sistema di controllo, analisi e gestione delle risorse energetiche, che consente di valutare lo stato attuale di un’azienda, identificare i possibili spazi di miglioramento e controllare in tempo reale eventuali anomalie sugli impianti, individuando le principali criticità ed i punti deboli del sistema aziendale.

 

Allegato: LINEE GUIDA PER IL MONITORAGGIO

 

Fonte: ENEA

 

ret-mono-energy-versione-1a-x-clienti
Ti potrebbe interessare anche...

Start typing and press Enter to search

energy-synprowed_ambiente_energyco