Diagnosi Energetica

Home / Servizi / Diagnosi Energetica

FORNISCE UN’ADEGUATA CONOSCENZA DEL PROFILO ENERGETICO DI UN’ATTIVITA'; INDIVIDUA LE OPPORTUNITA’ DI RISPARMIO, SIA IN TERMINI DI CONSUMI, SIA IN TERMINI ECONOMICI.

La diagnosi energetica è alla base di una strategia di efficientamento aziendale e consente di individuare le anomalie di consumo e gli interventi volti a migliorare l’ utilizzo delle risorse e a ridurre i costi di approvvigionamento energetico.

Il nostro intervento si basa sulla raccolta di informazioni preliminari al fine di effettuare un’ analisi energetica iniziale, valutando i consumi e fabbisogni energetici anche in relazione alla tipologia dei processi produttivi.

L’ obiettivo è quello di individuare e capire come viene utilizzata l’ energia e quali sono le cause di eventuali sprechi, al fine di identificare le azioni da intraprendere per ottimizzare i consumi, valutandone, non solo la fattibilità tecnica, ma soprattutto la riduzione dei costi.

La diagnosi energetica è di grande utilità oltre che per la valorizzazione energetica delle unità di prodotto, anche per la gestione delle attività di manutenzione degli impianti.

Il Monitoraggio Strumentale è il cuore della diagnosi energetica ed è uno strumento di analisi indispensabile che consente di conoscere approfonditamente il profilo di consumo energetico di un edificio, attività o impianto industriale.

Il Decreto Legislativo n. 102 del 04/07/2014, che recepisce le Direttive Europee sull’ efficienza energetica, rende obbligatoria la Diagnosi Energetica (UNI CEI EN 16247-2012; UNI CEI EN 16247-2014) per le grandi imprese e imprese a forte consumo di energia (ENERGIVORI) con lo scopo di raggiungere una conoscenza approfondita   del reale consumo energetico dell’ attività o impianto, al fine di individuare gli interventi tecnici più efficaci con l’ obiettivo di conseguire il miglioramento dell’ efficienza energetica, della sostenibilità ambientale nell’ utilizzo delle FER (Fonti Energetiche Rinnovabili), la riduzione dei costi per gli approvvigionamenti energetici.

La diagnosi energetica consente di individuare tutte le fonti di incentivazione a cui è possibile accedere:
Conto Termico (GSE – Gestore Servizi Energetici), Detrazioni Fiscali, Bandi Pubblici (Bandi EU, FESR, FSE), Certificati Bianchi (TEE – Titoli di Efficienza Energetica), etc.

Profilo dei consumi energetici. Raccolta dati preliminare, al fine di effettuare un’ analisi energetica iniziale (consumi e fabbisogni energetici, tipologia dei processi produttivi).

Sopralluogo finalizzato all’ analisi energetica interna ai processi in essere (utilizzo e gestione dell’ energia)

Elaborazione dei dati raccolti e predisposizione del rapporto finale

Individuazione delle aree di probabile intervento tecnico

Quadro di misure volte al miglioramento dell’efficienza degli usi finali dell’ energia sotto il profilo costi-benefici

Start typing and press Enter to search