RIFASAMENTO

Il rifasamento, è un intervento che, migliorando il Fattore di Potenza dell’ impianto, consente di utilizzare razionalmente l’energia, realizzando importanti risparmi economici e rilevanti miglioramenti tecnici. Sul costo dell’Energia elettrica incide notevolmente la penalità per basso Fattore di Potenza (cosϕ), applicata nei contratti di fornitura: principalmente da questo, ma anche da altri importanti fattori, nasce la necessità di rifasare gli impianti.

Rifasare significa pertanto diminuire la potenza reattiva assorbita dal carico, ovvero migliorare il fattore di potenza (cosϕ) di un carico in un punto della rete, in modo da ridurre, a pari potenza attiva trasportata, il valore della corrente circolante sulla rete.

Il Fattore di Potenza coinvolge il rapporto tra due tipi di Potenza: la Potenza Attiva, che realizza il lavoro della macchina, il calore, la forza, il movimento, ecc. e la Potenza Reattiva, che produce soltanto il campo elettromagnetico necessario alla macchina elettrica per funzionare.

Il modo più semplice ed economico per risolvere il problema del basso Fattore di Potenza di un impianto è quello di collegare dei condensatori di rifasamento in parallelo ai carichi. I condensatori funzionano come Generatori di Potenza Reattiva e forniscono alla macchina elettrica tutta l’energia reattiva necessaria per sostenere il campo elettromagnetico.

Questa potenza fornita dal condensatore non viene più prelevata dalla Rete, quindi si riduce sia l’intensità di corrente circolante, sia lo sfasamento tra tensione e corrente, e viene eliminata la penalità sulla fatturazione dell’energia.

A partire da 01 Gennaio 2016 il cosϕ cambia da 0,90 a 0,95 – Delibera 02 Maggio 2013 180/2013/R/EEL E’ necessario adeguare le potenze delle apparecchiature di RIFASAMENTO ai nuovi valori di cosϕ, al fine di evitare il pagamento di penali molto alte

In un impianto correttamente rifasato l’Utente paga solo l’energia che effettivamente utilizza.

L’installazione di condensatori fornisce anche molti altri benefici:

  • Fatture di energia elettrica ridotte di importi anche notevoli, tanto che nella maggioranza dei casi il complesso automatico di rifasamento si ripaga in un anno di esercizio, o meno.
  • Riduzione delle perdite di energia per riscaldamento dei cavi elettrici (Effetto JOULE).
  • Maggiore potenzialità dell’impianto.
  • Più disponibilità di potenza e minore riscaldamento da parte del Trasformatore MT/BT.
  • Riduzione degli interventi intempestivi del Limitatore di corrente che interrompono il ciclo produttivo.

Start typing and press Enter to search