DL Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale: misure per l’energia

 In news

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DECRETO LEGGE 19 maggio 2020, n. 34, in vigore da oggi.

Tra i provvedimenti per contrastare la crisi provocata dall’emergenza sanitaria del Covid19, risaltano le misure adottate per l’energia: Superbonus 110%, Riduzione Oneri Bollette PMI, Certificati Bianchi, mobilità sostenibile.

 

Superbonus 110%

Detrazione fiscale al 110% (Superbonus) per interventi di efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, per le spese sostenute dal 1°luglio 2020 al 31 dicembre 2021 prevedendo al tempo stesso la fruizione della detrazione in 5 rate di pari importo.

Accedono al Superbonus 110% gli interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo e gli interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici o di microcogenerazione.

Gli interventi devono assicurare il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, ovvero se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (APE), ante e post intervento rilasciato da tecnico abilitato nella forma della dichiarazione asseverata.

Superbonus al 110% anche per lavori antisismici, per spese sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, tranne che per edifici nella meno pericolosa zona sismica 4.

Superbonus 110% per l’installazione di impianti solari fotovoltaici, contestuale o successiva installazione di sistemi di accumulo ad essi integrati (non cumulabile ad altri incentivi) e anche colonnine di ricarica, eseguite congiuntamente ad uno degli interventi sopra citati (isolamento termico, sostituzione del sistema di climatizzazione, antisismici).

Rispetto al testo entrato in CdM si apre la possibilità di accedere all’incentivo maggiorato anche a unità immobiliari che non sono abitazione principale, se sono in un condominio.

L’esclusione dal Superbonus, nella versione in Gazzetta, riguarda infatti i soli interventi di efficienza energetica in edifici unifamiliari non adibiti ad abitazione principale (mentre nella stesura precedenti si parlava di “unità immobiliari” e si negava per le seconde case anche la maggiorazione dello sgravio per interventi antisismici.

Il credito d’imposta da detrazione sarà cedibile senza limite, anche alle banche, e potrà essere goduto come sconto in fattura.

 

Riduzione degli oneri delle bollette elettriche

Per i mesi di Maggio Giugno e Luglio 2020 si azzerano le attuali quote fisse indipendenti dalla potenza relative alle tariffe di rete e agli oneri generali per tutti i clienti non domestici alimentati in bassa tensione.

Per i soli clienti non domestici alimentati in bassa tensione con potenza disponibile superiore a 3,3 kW, le tariffe di rete e gli oneri generali saranno rideterminati al fine di ridurre ulteriormente la spesa applicando una potenza “virtuale” fissata convenzionalmente pari a 3 kW, senza che a ciò corrisponda alcuna limitazione ai prelievi da parte dei medesimi clienti.

 

Certificati Bianchi

Per far dare maggior flessibilità al mercato dei TEE, si dispone una proroga della chiusura dell’anno d’obbligo 2019, fino al 30 novembre 2020.

Con riferimento ai Certificati Bianchi per la cogenerazione ad alto rendimento (CAR), si permette al contempo di incrementare la liquidità di Certificati immessi sul mercato, tramite l’anticipo dell’inizio del periodo di rendicontazione alla data di entrata in esercizio per i nuovi impianti, che a normativa vigente dovrebbero attendere il 1 gennaio dell’anno successivo. Si permette quindi, oltre all’anticipo del periodo di rendicontazione, anche l’anticipo della data di inizio dell’emissione degli incentivi.

 

Bonus mobilità sostenibile

Ai residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti è riconosciuto un “buono mobilità”, pari al 60 per cento della spesa sostenuta e comunque non superiore a 500 euro, a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica

Inoltre è stato rifinanziato l’ecobonus auto per l’acquisto di autoveicoli a basse emissioni di Co2 g/km, cioè gli incentivi alle auto meno inquinanti introdotti con la finanziaria 2019, è incrementato di 100 milioni di euro per l’anno 2020.

 

DECRETO LEGGE 19 maggio 2020, n. 34

Relazione Illustrativa DL Rilancio

 

Recent Posts

Start typing and press Enter to search